venerdì 30 settembre 2016

LETTERATURA - NARRATIVA

ATTILA, LA LUCE  ED IO: "un grande Amore lungo il Danubio, nel mio Cuore" di Nicoletta Ferroni 



Nicoletta Ferroni, da anni si dedica con passione all'esplorazione della vita multidimensionale attraverso le discipline di cui è insegnante ed operatrice di Rebirthing, Reiki, Thetahealing, Canalizzazione. Ha ideato il sistema di Channelling: respirare con gli Angeli, attraverso il quale insegna e guida lungo la strada Angelica verso la Luce. Oltre alle sue opere universitarie giovanili, edite da Bulzoni Editori, è autrice dei quattro volumi: IL PRIMO RESPIRO, FORZA CALMA E LUCIDITA' , MORTI STRAORDINARIE e GLI ANGELI ESISTONO    www.nicolettaferroni.it    www.ilprimorespiro.it   
Il Giardino delle Meraviglie 


"ATTILA, LA LUCE ED  IO"   (ebook) è un romanzo che parla di una giovane studentessa straniera  e della sua vita travagliata in cerca di gloria in una Budapest a ridosso della caduta di Berlino. Una donna che cerca l'amore e che trova con un poeta, ma ben presto questo amore si rivela sofferente (anche se inizialmente travolgente) poiché il poeta è già impegnato e non vuole nessun altro legame ufficiale. 

La storia però continua clandestinamente...la storia continua e la vita va avanti così...
il poeta le insegna cosa significa credere nei propri ideali a tutti i costi, anche a costo della propria vita... finché un giorno la giovane studentessa si accorge di non poter più continuare in questo amore impossibile e decide di troncare definitivamente. 

Budapest, in tutta la sua maestosità, e altre città "invisibili" animano queste pagine alla scoperta del grande mistero della Luce; lungo la strada del risveglio le anime gemelle, che, nei secoli dei secoli, si ritrovano, continuando ad amarsi, come prima, meglio di prima. 


L'amore non fa parte del tuo sistema organico. L'amore è una forza nascosta nel corpo, pura energia che può far gioire qualsiasi essere umano e lo fa rinnovare. 
E solo la tua energia chiamata...il cuore... fiorisce, sei perfettamente vivo, altrimenti sei un semplice automa, un robot. 
Il cuore fa parte del corpo astrale. Ecco perché l'amore nutre così tanto. Ecco perché l'amore ti rende così vivo. Ecco perché l'amore ti fa danzare, e se gli permetti di "riempire il tuo robot", per la prima volta sentirai cos'è la vita. E dietro al corpo astrale si trova il tuo vero essere, il tuo corpo immortale.  
Siamo angeli con un' ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati... L'amore è la vittoria più bella che ci sia al mondo....!   Anna A. 


giovedì 29 settembre 2016

ALIMENTAZIONE NATURALE - RICETTE PER LA SALUTE

FINGER FOOD VEGAN di Martina Cortelazzo


Martina Cortelazzo  è nata a Verona, direttrice della Scuola di Cucina "è cucina", sociologa, cuoca, performer. Dopo aver riposto nel cassetto la propria Laurea in Sociologia ha sviluppato parallelamente la sua passione per la cucina e la sua attività di danzatrice. Entra nell'universo della cucina diplomandosi nel 2008 alla Scuola del Gambero Rosso di Roma con lo chef Igles Corelli. Dal 2009 è responsabile dell'organizzazione dei corsi della scuola "è cucina" a Verona, docente dei corsi per adulti e per ragazzi della Junior Chef Academy. E' finalista al concorso Giovane Danza d' Autore 2010 della Regione Veneto con la performance di danza e cucina "The cut tuk show" che ha partecipato al Fringe Festival di Edimburgo. Recentemente si sta specializzando nella cucina vegetariana e vegana. (Se desiderate contattarla potete inviare email a info@ecucina.eu ) 

"Finger Food Vegan" (Edizioni Moka)   è un libro bello da vedere e facile da consultare, è una raccolta di ricette gustose, fantasiose e facili da preparare, mini porzioni sfiziose perfette per ogni occasione.  Ogni ricetta è una gioia per gli occhi e un piacere per il palato. 
Ma cos'è il Finger Food?
Il Finger Food significa cibo con le mani, sono piccoli spuntini decorativi che stupiranno i vostri ospiti. E' un'arte estetica culinaria, una raffinata selezione di preparazione che coniugano due tendenze che attualmente sono di moda: il cibo vegano, vegetariano associato a golose "opere d'arte" gastronomiche da provare. 

Negli ultimi anni si sta affermando e diffondendo una cultura che punta sulla cucina naturale, dalla cucina a chilometro zero a quella vegetariana e vegana, passando per i prodotti biologici. La nostra cultura gastronomica ci ha viziati e convinti del fatto che la cucina vegetariana sia "una cucina senza mediazioni, fatta di cereali integrali e leguminose poco condite, verdure incolori e insalate tristi" citando lo chef Pietro Leemann. Per questo motivo molti cuochi ritengono non stimolante la cucina vegetariana e men che meno quella vegana. In questo panorama si aggiunge poi l'industria alimentare che ci ha abituato ai suoi sapori standard. 
La cucina vegetariana, è invece una dieta che ha radici profonde nella nostra ed in altre culture, come ad esempio quella asiatica che storicamente era costituita da alte percentuali di cibi vegetali. 

Con questo libro ricco di ricette vegetariane e vegetali l'autrice vuole dimostrare come i finger food e la cucina vegana non sono cibi che appartengono ad una cultura noiosa ed idealista che non dà importanza alla golosità. E' invece un invito a divertirsi e sbizzarrirsi ai fornelli, ad ampliare le nostre conoscenze facendo esperienza "gustativa" di tutta la varietà di verdura, ortaggi, alghe, e altri tipi di piatti e cibi molte altre culture. 

La copertina di questo libro è una delle ricette che ci ha insegnato il foodblogger Alessandro Gerbino di "Che zuppa". Si tratta di una torta rustica alle zucchine, qui presentata in versione vegan e finger food. Le crostatine "salate" sono molto amate anche dai bambini e sono bellissime se presentate in primavera su un letto di bucce di piselli bio adagiate sul tavolo del buffet (come foto). 
Ecco la ricetta: 

CROSTATINE VEGETALI CON CREMA DI PISELLI

INGREDIENTI per circa 20 crostatine:
130 g di farina 00 - 70 g di farina integrale - 90 g di acqua fredda - 50 g di olio extra vergine d'oliva - 2,5 g di germinato di grano saraceno (facoltativo) - 1 kg di piselli freschi - Verdure verdi varie a piacere  cotte e crude: asparagi cotti, zucchine crude tagliate sottili, broccoletti cotti, piselli crudi - un pizzico di bicarbonato di sodio. 

PREPARAZIONE: 
Preparare la pasta brisé impastando velocemente le farine con l'olio e il germinato sciolto nell'olio, aggiungendo man mano l'acqua ben fredda. Formare un impasto liscio, appiattire leggermente e lasciar riposare almeno un'ora in frigorifero. 
Sgranare i piselli, cuocerli in acqua bollente leggermente salata e con aggiunta di un pizzico di bicarbonato. Frullare con un po' d'acqua di cottura e aggiustare di sale, pepe e olio. La consistenza dev'essere cremosa e non troppo liquida. 
Stendere la pasta brisé a pochi millimetri, stendere in stampini per mini tartellette leggermente oliati ed informare a 170°C per circa 15 minuti. Lasciar raffreddare e comporre, utilizzando un sac à poche, le crostatine con la crema e le verdure. 

L'alimentazione è un ambito personale per il quale sarebbe meglio non avere idee preconcette o seguire diete dell'ultimo minuto: ognuno deve fare le proprie esperienze e studiare la propria alimentazione in base al proprio benessere fisico psicologico e, perché no, spirituale. Solo così possiamo esplorare cibi diversi e gli effetti che essi hanno sul nostro organismo.

Come ci consiglia l'illustre professor Campbell autore dell'immenso studio sull'alimentazione noto come "The China Study", invece di misurare, come fanno molte diete "alla moda", le singole sostanze come proteine, carboidrati ecc, che dobbiamo assumere, siamo invitati a considerare di nutrirci comprendendo una grande varietà nel cibo, soprattutto di cibo "naturale di origine vegetale". Perché l'intero è più grande della somma delle parti.   Anna A. 

















mercoledì 28 settembre 2016

NARRATIVA - ROMANZO

DONNA LUIGIA  di CORRADO LEONI 


Corrado Leoni  nasce a Dro, in provincia di Trento, dopo il Liceo Classico lavora in Germania presso la VDO-Siemens, dove viene eletto nel Consiglio di fabbrica. In Italia, negli anni '70, lavora presso l' ENAIP nella formazione professionale a Trento e diventa Direttore ENAIP a Francoforte sul Meno. Si laurea in Economia Politica presso la Facoltà di Economia e Commercio di Trento con la tesi: "Sviluppo economico della Repubblica Federale Tedesca 1950-1978 (pubblicato da www.libreriauniversitaria.it ) Entra di ruolo con concorso ordinario nelle scuole Superiori della provincia di Genova per l'insegnamento di Economia aziendale. 
Ha scritto: Nane (2010), "Migrare" (2011), "Il prete e il diavolo" (2012-2013) editi dalla Maremmi Editore, e "Il cavaliere senza cavallo" con Europa Edizioni (2014). Collabora con il settimanale "Il Corriere Apuano".

"Donna Luigia"  Edizioni Kimerik  è un romanzo ambientato nel periodo della Resistenza e descrive in maniera chiara l'ambiente umano e sociale in quel periodo storico. 
In breve la trama: Il 25 maggio 1915, allo scoppio del conflitto tra Italia e Austria, i civili sul confine vengono indotti dalle autorità ad allontanarsi dalle zone di guerra e Luigia, insieme alla sua mamma e ad altri tre fratelli, peregrina profuga a Braunau in Austria.

Questo romanzo offre ai lettori un' analisi profonda in quel contesto storico e ci fa conoscere in modo dettagliato le tribolazioni  e sofferenze vissute dai vari personaggi (realmente esistiti) per conquistare la propria vita e la propria dignità. 
Il romanzo offre anche l'occasione per conoscere le tribolazioni, taciute o appena accennate nei libri di storia delle popolazioni del Trentino (e non solo) sballottate fra l'Austria e l'Italia e raccolte in veri e propri campi di concentramento. 

Luigia è una donna con una forte personalità, un grande spirito di sacrificio: il pilastro dell'intera famiglia. Una donna che riesce a portare avanti la sua famiglia senza perdersi nei fanatismi femminili o nel moralismo bigotto o nella passività frustrante casalinga, ma orgogliosa e cosciente che l'esser donna è la premessa di un coinvolgimento globale ed esauriente nella vita familiare, sociale, economica, affettiva. 
La figura di Luigia è la sintesi della condizione delle donne di quel momento: spesso erano costrette a gestire da sole le famiglie rese orfane dagli uomini che erano partiti in guerra. 

In questo contesto, Donna Luigia anima e riepiloga in sé il passaggio che le donne operano da una cultura spartana ispirata al figlio eroe di guerra e da una filosofia di sudditanza legata alle dinastie e alla religione a una cultura di partecipazione alla vita civile e di emancipazione femminile. 

Tratto dal libro... 
"I sentimenti creavano confusione nell'idea di liberazione dal nazifascismo: i sentimenti partono dall'inconscio e sono istintivi, ma anche la voglia di vivere è istintiva. Nella necessità i sentimenti ingarbugliano la mente, nobilitano l'azione ideale, ma purtroppo lasciano dubbi e interrogativi agli spettatori....

Luigia conservò il suo spirito battagliero e seguì i principi maturati in quello scorcio di secolo, durante il quale aveva sperimentato la possibilità e la voglia di una vita più dignitosa per sé e la famiglia. Era sopravvissuta all'esilio da profuga in Austria; tornata, aveva visto il paese distrutto dalle bombe dell'Esercito Italiano, aveva subìto con dignità senza asservimento il fanatismo e la goliardia distruttiva del fascismo, aveva conservato la sua spinta alla convivenza e alla libertà resistendo alle angherie fasciste basandosi su pochi e saldi princìpi: il rispetto per sé stessa, l'amore per Franzele, mai succube, ma paritario come conviene con un compagno di vita con il quale comunicare e convivere. " 

Donna Luigia...Donna Mulier Genetrix Coniunx Uxor vitae Comes.  Corrado Leoni 

Se non poniamo fine alla guerra, la guerra porrà fine a noi. Hebert George Wells

La parsimonia e la sobrietà sono le fondamenta su cui costruire, sviluppare e promuovere una libertà solidale. 

La libertà va seminata ogni giorno per poter raccogliere i frutti in ogni stagione. 
Anna A. 











lunedì 26 settembre 2016

PSICOLOGIA - ELABORAZIONE DEL LUTTO -

MORTI STRAORDINARIE  DI Nicoletta Ferroni 


Nicoletta Ferroni  consulente in Crescita Personale, di formazione Accademica Universitaria. E' insegnante e Operatrice ThetaHealing, Ideatrice ed Operatrice di Risoluzioni Storiche, BirthBreath e Astrofloriterapia.  www.nicolettaferroni.it   www.giardinomeraviglie.it  
www.primorespiro.it  

"Morti Straordinarie" (Edizioni Sì) è un libro che ha la funzione di donare sollievo a coloro che devono affrontare la crisi acuta del lutto e costituisce un valido strumento di sostegno anche per coloro che hanno sviluppato una reazione complicata dopo tale trauma e che non riescono ad uscirne. 
L'obiettivo dell'autrice è quello di poter sostenere e dare un "imput motivato" per raggiungere la fase delicata dell'accettazione e riflessione profonda del passaggio dalla vita alla morte. 

La morte è "il sogno principale" da cui scaturiscono tutte le illusioni, e la consapevolezza della morte ben lungi dall'essere una negazione della vita, è in vero l'unico passo decisivo per "vivere" autenticamente. Il paradosso è che oltre la percezione tragica e spaventosa della morte, esiste uno spazio in cui le cose sono molto più semplici e pacifiche. 

La prefazione del libro è scritta da Franco Santoro che scrive: "In questa antologia Nicoletta Ferroni accompagna il lettore in un viaggio nel "mondo della morte", denso di preziose testimonianze colme di abbondante vitalità. Ed è proprio questo il grande paradosso che, a mio vedere, emerge dall'opera: la morte è viva piena di energia, ed esiste rigogliosa ora, in ogni istante del presente". 

In questo volume ci sono tante testimonianze di persone che hanno saputo elaborare il proprio trauma, (persone "coraggiose") che hanno superato (ognuno a modo proprio, ognuno con i propri tempi), il dolore e la disperazione della perdita. 
Grazie a un percorso di crescita interiore, si potrà guarire e alleviare ogni tipo di dolore neutralizzando gradualmente la sofferenza e la disperazione.  

Le testimonianze di questo volume hanno lo scopo di divulgare un messaggio di consolazione e di conforto e dar voce alla possibilità di credere che nulla è separato, che TUTTO E' UNO..., che non siamo mai soli e che ogni anima esisterà per sempre nei nostri cuori. Quando impareremo ad "accogliere" questa concezione della morte, potremo elevare il nostro essere in una Dimensione Superiore, riconquisteremo quell'autentica Verità, che ci guiderà verso la gioia di vivere e la serenità. 

La morte "accade" sempre... anche se le persone non vogliono accettarla... quando si riuscirà a comprendere il passaggio esistente tra la vita e la morte....si comprenderà veramente il valore della vita...

MESSAGGIO PERSONALE PER TE CARO LETTORE... 
Da oggi in poi...se vuoi veramente prepararti a questo "passaggio" in modo degno e saggio... DEVI fare queste semplici azioni...
Impara ad amare in primis te stesso...e così amerai anche gli altri....
Fai ciò che puoi fare ADESSO... Non aspettare gli ultimi giorni....
Abbraccia un familiare che non hai mai accettato... Riconciliati con ogni essere umano che attualmente hai dei rancori o  rifiuti... 
Amati!!! Abbraccia i tuoi nemici....Nulla è impossibile se c'è l'amore e la comprensione del perdono. Perché dove c'è il perdono c'è Dio che illumina i nostri cuori...!
Questo ti renderà una persona più forte, serena, più autentica e sincera....
Una persona concreta  ricca d'amore perché TU sei amore...perché sei una miniera di ricchezza infinita...che va oltre il valore della morte in questa vita!   Anna A.    

LA MORTE NON E' NIENTE... 
La morte non è niente. Sono soltanto passato dall'altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora. 
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. 
Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza. 
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo. 
Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace. 
Henry Scott Holland 






sabato 24 settembre 2016

AGENDE E CALENDARI

AGENDA DEGLI ANGELI 2017 



My Life è una casa editrice specializzata nella pubblicazione di libri, agende, videocorsi e audiocorsi dei maggiori esperti italiani e internazionali nel campo della crescita personale, professionale, spirituale, della salute, delle medicine energetiche e intuitive. 
My Life nasce dalla visione dell'editore: creare una community di persone che vogliono migliorare la propria vita condividendo le loro passioni. La frase di Gandhi è il nostro motto: " Sii Tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo". 


"Agenda degli Angeli 2017"  è un'agenda tutta colorata, con immagini e frasi a tema Angeli. Ideale per chi cerca un'agenda originale e apprezza gli Angeli. Ogni pagina contiene un messaggio angelico positivo con immagini e illustrazioni di angeli. 

Gli Angeli sono un ponte tra il cielo e la terra e lavorano in armonia con il tuo Io Superiore e con lo spirito con cui sei allineato spiritualmente, essi ci guidano verso una comprensione migliore verso la nostra evoluzione. 
In questa agenda vengono riportati alcuni messaggi sia mensilmente che quotidianamente ecco le descrizioni mensili:

GENNAIO = CAMBIO DI DIREZIONE - I cambiamenti che stai vivendo sono diretti divinamente dalla tua rinnovata disponibilità ad aprire il cuore all'amore e alla guida angelica. Sei protetto nel presente e nel futuro, perciò segui il tuo cammino fino a ottenere l'esito felice che desideri. 

FEBBRAIO = ACCETTAZIONE - Guarda te stesso e gli altri con gli occhi degli angeli, con piena accettazione e amore incondizionato. In questo modo ispiri ed elevi tutti coloro che ti circondano al loro massimo potenziale. 

MARZO = E' TEMPO DI ANDARE - Il sole sorge e tramonta ogni giorno e lo stesso accade lungo la strada della tua vita. Ammira la bellezza di ogni tramonto e sappi che domani il sorgerà di nuovo. Ogni fine è solo l'avvio di un nuovo inizio e noi siamo al tuo fianco in ogni fase e in ogni ciclo. 

APRILE = NON HAI NULLA DA TEMERE - Sei al sicuro, è questa situazione è sotto il perfetto controllo della divina Provvidenza e dell'ordine universale. Devi solo avere pensieri ed emozioni amorevoli per assicurarti che l'esito migliore possibile fluisca agevolmente verso di te e attraverso di te. 

MAGGIO = PREMIATI - Hai dato molto di recente e ora è il momento di ricevere. Trova il tempo di premiarti in modo significativo. L'equilibrio tra dare e ricevere è essenziale per mantenere l'energia, l'umore e la motivazione a livelli elevati costanti. 

GIUGNO= SOGNA A OCCHI APERTI - Ti sarà più facile ascoltare e ricevere i nostri messaggi se sogni a occhi aperti. Rilassati e apri la mente alla ricezione, senza controllare i pensieri. Limitati a notare ogni sensazione, visione o idea come se stessi guardando un film. Questa condizione stimola la creatività. 

LUGLIO = VEDI SOLO L'AMORE - Ripensa ai presunti errori, agli sbagli e alle incomprensioni del passato e vedi solo l'amore in ogni persona (te compreso). 
Focalizzandoti sull'amore insito in ogni situazione, ottieni guarigione in modi che non riesci neanche a immaginare. 

AGOSTO = ASCOLTA - Placa la tua mente e ascolta la nostra dolce rassicurazione: sappi che ci prenderemo cura di ogni cosa. Resta in uno stato tranquillo e ricettivo senza preoccuparti di come si manifesteranno i tuoi desideri. Una mente e un corpo silenziosi ascoltano con maggiore rapidità e chiarezza. Questa volta siamo noi a farti una richiesta: ascolta. 

SETTEMBRE = SCOPO DELLA VITA - Lo scopo della vita è servire in modi che possano portare gioia sia a te, sia agli altri. Non preoccuparti di trovare il tuo compito specifico: concentrati piuttosto sul servire alla realizzazione di uno scopo e vedrai che ne trarrai giovamento anche tu. 

OTTOBRE = RENDITI UTILE - La tua anima desidera servire con gioia ed essere immersa in un flusso ininterrotto di beatitudine che ti dà tutto ciò di cui hai bisogno. Fa che il tuo obiettivo sia restare in questo flusso e dare e ricevere in ogni situazione, in tutto ciò che fai. 

NOVEMBRE = LEGGE DELL'ATTRAZIONE - Ogni pensiero è un investimento che dà frutti immediati, perciò investi con saggezza. Hai il potere di scegliere i tuoi pensieri e allinearli all'amore, alla pace e all'armonia. A tua richiesta, saremo felici di sintonizzare le tue energie sulle frequenze più elevate. 

DICEMBRE = GIOIA - La gioia è la forma più elevata di energia. E' la magica sensazione che tutto sia possibile. La gioia nasce dall'apprezzare i doni che ogni momento porta con sé e ti permette di attrarre e creare il presente e il futuro migliori possibili. 

L'universo risponde ai tuoi sforzi e li combina con i suoi contributi. Ogni azione che intraprendi crea un effetto dominio di energia, e questa emissione è poi controbilanciata da energia in entrata. 
Proprio in questo momento, al tuo fianco ci sono gli Angeli custodi. Questi esseri puri, fatti di luce divina, sono degni della tua fiducia e sono qui per aiutarti in ogni situazione.  Anna A. 

venerdì 23 settembre 2016

TECNICHE PER IL CORPO - REBIRTHING

FORZA CALMA LUCIDITA' ATTRAVERSO IL RESPIRO di Nicoletta Ferroni 



Nicoletta Ferroni scrittrice, di formazione Accademica Universitaria, consulente di Crescita Personale, Insegnante ed Operatrice ThetaHealing, Ideatrice ed Operatrice di Risoluzioni storiche, BirthBreath, Astrofloriterapia. 

www.nicolettaferroni.it   www.giardinomeraviglie.it    ilprimorespiro.it


"Forza Calma Lucidità attraverso il Respiro" (Edizioni Sì ) è un libro che ci insegna a "respirare"in modo corretto attraverso alcune tecniche ed esercizi che l'autrice ci spiega dettagliatamente in questo volume. 
Imparare a respirare consapevolmente è soprattutto una via privilegiata per la crescita personale e l'evoluzione. Non tutti sanno che il benessere psicofisico globale dell'essere umano parte dal respiro. Respirare consapevolmente significa elevare il proprio spirito ai più alti livelli di coscienza e ci fa riscoprire quell'enorme potenziale riequilibrante. Attraverso la "prana" (che è l'energia vitale e universale che si rigenera il corpo e la mente, si potrà percepire quell'entusiasmo vitale che genera armonia ed equilibrio nel contesto quotidiano.  

Gli esercizi che l'autrice ci insegna sono descritti attraverso un percorso di dieci tecniche che principalmente migliorano la connessione con noi stessi e poi di riflesso con la connessione con il mondo esterno. 
Respirare profondamente significa sentire profondamente...la respirazione poco profonda i movimenti sono limitati al torace e alla zona del diaframma, il corpo così è sottoposto a una tensione perché la dilatazione della rigida cassa toracica richiede più sforzo di quella della cavità addominale. Se respiriamo in profondità ed arriviamo alla cavità addominale, quest'ultima si anima e si ricarica di energia. 

I benefici della respirazione consapevole sono veramente numerosi sia a livello corporeo che emozionale. Il primo aspetto positivo è il processo di disintossicazione: le tossine con il respiro profondo vengono espulse più facilmente;  segue l'aspetto del ritmo cardiaco: il battito del cuore viene regolarizzato;  e infine sblocca la mente: il sistema nervoso viene rilassato; inoltre nella respirazione profonda il diaframma massaggia gli organi interni. 

Le tecniche che vengono utilizzate per ottenere CALMA FORZA E LUCIDITA' sono dieci e in questo libro l'autrice ci illustra a livello pratico come poterle praticare in modo semplice ed efficace. Queste tecniche migliorano la connessione con noi stessi, con il Cielo e con la Terra poiché rappresentano una guida al RESPIRO consapevole che unisce la conoscenza dei corpi sottili con le tecniche di rebirthing e di channelling. Si tratta di semplici esercizi di rieducazione al respiro con tecniche di visualizzazione per migliorare la salute. 

Ecco un semplicissimo esercizio introduttivo atto a promuovere un risveglio psico-fisico immediato e gradevole: 
Chiudi gli occhi, fai quattro respiri particolarmente connessi profondi nella pancia  e subito nel cuore, poi rimani per 7 secondi in uno stato di apnea, senza respirare. 
Ripeti questa sequenza per 3 volte. Quindi dopo l'ultima apnea, rimani in ascolto nel tuo "sentire". Provi disagio o benessere? 

Adesso ripeti i quattro respiri connessi e profondi nella pancia e subito nel cuore, ma questa volta invece dell'apnea, fai un quinto respiro, profondissimo, più profondo dei primi quattro, oltre il limite di quello che tu credi sia il limite della tua capacità respiratoria. Ripeti questa sequenza per 3 volte. Quindi dopo l'ultimo respiro profondissimo eseguito, rimani in ascolto di quello che è avvenuto in te. 

La respirazione profonda è un antidoto perfetto per alleviare molte problematiche psicofisiche: elimina lo stress, depura il corpo, stimola il sistema linfatico, migliora la circolazione, migliora la digestione, regola perfino il peso corporeo. 
Tutto questo vi sembra poco?  Non credo proprio....Allora cosa aspettate? 
Imparate ad amarvi con un semplice respiro....! E come scrive Vito Mancuso : "RESPIRO dunque sono! " (dal libro: Io e Dio) 
Anna A. 













giovedì 22 settembre 2016

FANTASY - FANTASTICHE AVVENTURE - ROMANZO

JOHN BALE  E LA LEGGENDA DI ASHKAN  di Renato Di Pane 
I quattro Medaglioni D'Oro 

Renato Di Pane nasce a Messina. Dopo essersi diplomato all' ITIS "Verona-Trento", si iscrive all'Università di Messina in Lingue e Letterature Straniere Moderne, che lascia dopo due anni spinto dalla voglia di essere indipendente. Ha lavorato come consulente pubblicitario e titolare di un'agenzia di mediazione creditizia. 
E' appassionato di Ufologia, Archeologia ed è fortemente attratto dal mistero. Ha coltivato nel tempo la passione per la scrittura, scrive poesie. 

"John Bale e la Leggenda di Ashkan" (Edizioni Kimerik) è il primo libro di una trilogia che l'autore vuole offrire ai lettori appassionati di avventure fantasiose vuole trasmettere le proprie emozioni e la propria evoluzione. 
Un romanzo avvincente, un mix tra realtà e fantasia, dove il protagonista John Bale un archeologo si troverà ad affrontare varie prove alla ricerca dei leggendari medaglioni d'oro. Una storia molto avventurosa e avvincente ed è caratterizzata da un mix di amore e odio  tra i vari personaggi che s'incontrano e si intrecciano nel corso della ricerca. 
Questo romanzo si può anche definire  un mix "fanta- archeologia" poiché ci sono molti risvolti di archeologia, di fantasia e luoghi archeologici. 
La storia si svolge in Egitto tra fantasia e mistero e i personaggi sono in perfetta connessione tra la fantasia ed emozioni dell'autore in simbiosi con la ragione e l'immaginazione. 
Questo romanzo evidenzia il contrasto tra amore e odio, tra determinazione e timidezza del protagonista, tra luoghi esistenti e luoghi di fantasia. 
I protagonisti (John Bale, Pamela Carter e altri) vanno alla ricerca di qualcosa....dei "quattro medaglioni"...o della verità....(lascio a voi lettori la curiosità...!) 

Cosa cercano realmente i nostri protagonisti? Ma di quale verità si tratta? 
Tra avventura e mistero, scorrono così le pagine...

La tendenza al mito è innata nella razza umana. E' la protesta romantica conto la banalità della vita quotidiana.  (William Somerset Maugham) 

Tratto dal libro....
Tutto ebbe inizio in un tempo assai remoto, quando sulla Terra regnava il caos e il buio più totale: i vulcani eruttavano lava incandescente, mentre i terremoti scuotevano l'intero pianeta; i fulmini erano grandi e forti come tentacoli e il cielo era privo di stelle, tranne una, che sembrava avvicinarsi velocemente...
In realtà non era una stella ma un pianeta sconosciuto che arrivò quasi vicino alla Terra e si fermò; era Ashkan, imperatore di Ashor, il quale vagava nello spazio cosmico alla ricerca di pianeti da convertire e quindi conquistare. 
La Terra era per lui, come terreno fertile dato che, visto il caos che vi regnava, non aveva bisogno di fare altro se non di mettere radici per un tempo indeterminato e creare una sua schiera di "fedeli servitori" che avessero il compito di popolare il pianeta; infine sarebbe potuto ripartire per cercarne un altro. Ma non tutto andò come Ashkan si aspettava... Proprio mentre stava per lanciare un potente incantesimo, che avrebbe reso la Terra ancora più desolante e oscura di quanto già lo fosse, si sentì come un forte ronzio, che disturbò non poco Ashkan: proveniva da una luce così accecante che lo colpì in pieno volto e l'imperatore del male scappò velocemente su Ashor, in preda ad un dolore lancinante; la Terra era salva e una sagoma dalle fattezze umane la stava osservando da lontano...Tuttavia, Ashkan non era morto e giurò che prima o poi sarebbe tornato per completare quello che un tempo aveva iniziato....

Laddove la logica non basta, quando non arriva la ragione è l'immaginazione  a salvarci... E' così che nasce la fanta- archeologia che cerca di dare interpretazioni non scientifiche sopperendo, a volte, a delle vere e proprie lacune date dalla mancanza di prove scientifiche o tentando piuttosto delle teorie azzardate... e come ci insegnava Albert Einstein..." La logica vi porterà da  A a B. L'immaginazione vi porterà dappertutto". 

Chiunque voi siate, siete stati bravi ad arrivare fin qui... Avete superato molti ostacoli e lottato soprattutto contro voi stessi e le vostre paure...
Solo i puri di cuore, capaci di provare amore, possono arrivare a distruggere il male... Non usate la testa...ma usate il cuore e capirete molte cose....
Anna A. 










mercoledì 21 settembre 2016

REBIRTHING - RESPIRAZIONE - TECNICHE PER IL CORPO

IL PRIMO RESPIRO di Nicoletta Ferroni 


Nicoletta Ferroni scrittrice, di formazione Accademica e universitaria, dopo anni di studi in viaggio tra Roma e Budapest, dal 1997 diviene esperta in rebirthing e in altre discipline naturopatiche.  
www.nicolettaferroni.it    www.giardinomeraviglie.it  www.ilprimorespiro.it 


"Il Primo Respiro"  è un libro che sorprende il lettore in modo autentico e diretto poiché dona una profonda comprensione sulla vita: la conoscenza basilare sulla respirazione consapevole. 
L'autrice attraverso un linguaggio semplice e  rivoluzionario offre lo spunto per chiedersi e scoprire come è stata la nostra nascita e come è possibile esplorare e trasformare i lati più nascosti del nostro essere, soprattutto quei lati che non ci permettono di vivere a pieno la nostra vita in perfetta armonia con se stessi e con gli altri. 

La salute del bambino e della mamma dovrebbero essere gli obiettivi principali della sanità, pubblica e privata che sia. Il parto deve essere un momento dolce, un momento di gioia che si svolge in un ambiente di calda intimità. 
La prima respirazione parte dalla nascita, è quella che apre i polmoni del neonato, ed è l'atto che crea le basi per la separazione fisica tra madre e figlio, è una chiara dichiarazione di indipendenza. E' un atto fondamentale e capace di segnare la nostra evoluzione. Da qui parte la "conquista" naturale e spontanea del neonato ed inizia la vita. 

Cos'è il Rebirthing?
Il Rebirthing è una tecnica di rilassamento che fonde armoniosamente inspirazione ed espirazione, sciogliendo le tensioni. Da qualche anno, infatti è stata riconosciuta valida ed efficace per la cura di moltissime malattie psicosomatiche, come l'ansia, gli attacchi di panico, la depressione, l'insonnia, l'emicrania e per ricreare un vero equilibrio psicologico. 
Il rebirthing è di sicuro uno degli strumenti che può permettere proprio grazie al "respiro circolare" di riavvicinarsi all'energia della propria nascita legata ai primi momenti vissuti dopo la venuta al mondo. Ogni nascita è un discorso a sé stante e dovrebbe essere eseguita in modo naturale e non "condizionata" dagli operatori ricorrenti (medici, ostetriche e puericultrici ecc.), in modo tale da creare gradualmente una simbiosi con l'ambiente esterno e il neonato. 

Quando parliamo del corpo umano, il respiro è sicuramente l'unico atto fondamentale che serve per vivere. Entrare in contatto con se stessi attraverso il respiro, dovrebbe essere un'attività da praticare costantemente,come qualsiasi atto quotidiano che siamo obbligati a eseguire continuamente. 

Ogni respiro pieno purifica l'aura energetica, rilassa i tessuti del corpo e favorisce l'espulsione di tossine. In realtà il respiro è la cosa più preziosa che esista nell'universo, è la sorgente di tutta la nostra forza in questo universo fisico, il 70% del sistema di disintossicazione del nostro organismo dipende dal respiro, mentre il 30% è suddiviso tra feci, urine e sudore. 

La maggior parte delle persone e dei medici, si concentrano solo sul 30% per disintossicare l'organismo. Il respiro disintossica, ma è anche un "medicinale gratuito", basta imparare le tecniche, fare gli esercizi consigliati e si ritornerà come "pile ricaricate" di energia e benessere collettivo.
Più il sangue è ricco di ossigeno tanto più sano sarà l'organismo. 
Il respiro è il ponte di collegamento con la vita, la vita comincia con il primo respiro e finisce con l'ultimo respiro, esso infatti segna l'inizio del processo d'inspirazione e di espirazione che durerà fino alla fine dei nostri giorni. 
Anna A. 

Leonard Orr... affermava: " Il respiro è la forza dello spirito".

"Ogni cambiamento dei nostri stati mentali è riflesso prima nel respiro e poi nel corpo. Cambiando gli schemi di respirazione viene alterato anche lo stato emotivo." Deepak Chopra 

" La rivoluzione interiore va fatta da sé per sé".Jiddu Krihnamurti:



IL RESPIRO 

Inspirando mi vedo come un fiore.
Sono la freschezza di una goccia di rugiada. 
Espirando, i miei occhi diventano fiori...
Inspirando, mi sento una montagna imperturbabile 
ferma, eppure viva, piena di energia...  (Thich Nhat Hanh





































































































































lunedì 19 settembre 2016

ESOTERISMO - LIBRI SUI TAROCCHI

IL SONNO DELL'IMPERATRICE di Shamada G 


Shamada G. (Giovanna Nencini) laureata a Grosseto in Lettere dove ha insegnato per un breve periodo, poi si è trasferita a Roma dove si è laureata in Psicologia Ipnosi Ericksoniana e P.N.L.  
Dopo viaggi in India, Egitto, Sud America e Nord Africa, per conoscere ciò che sentiva nel cuore, ha creato l'Associazione "Il Ponte di Luce", ora diffusa in tutta Italia. 

"Il sonno dell'Imperatrice" (Edizioni Alvorada  Alvorada) questo libro è il terzo libro della "Trilogia del Risveglio", un autentico "risveglio" che ci insegna come proseguire meglio sul sentiero dell'amore. 
Il primo libro ad uscire è stato proprio il movimento iniziale, con il risveglio della "macchina biologica", il contatto con l'Arcangelo Michele, l'intrecciarsi costante di eventi in sincronicità, simbolo chiave del Tutto in cui viviamo. Il secondo libro: "La chiave del Paradiso" un manuale di ipnosi e di PNL, (strumento del risveglio). 
Questo terzo libro: "Il sonno dell'imperatrice" completa la trilogia con l'incontro con i tarocchi, in particolare con gli Arcani dell'Imperatrice, dell'Imperatore e del Mondo. 

Ma impariamo a conoscere queste tre carte: 

La carta dell'Imperatrice rappresenta il maestro visibile. Nelle pratiche di divinazione è l'agire con giustizia, che porta sempre al successo. Il giglio alla sinistra della donna (come la carta è rappresentata) è simbolo di candore e purezza, intesa come mancanza di malignità e superamento del giudizio. Sul petto dell'Imperatrice spicca il Tau capovolto, l'allegoria dell'imperatrice è una donna giovane. "Agire con giustizia porta al successo", questo è il monito della carta. 

La carta dell'Imperatore è il compimento dell'opera che eleva Tipharet a Keter. 
Tipharet è la centralità che organizza che trasforma e che sintetizza armoniosamente le energie di tutto l'albero della vita, mentre Keter è la "corona" il creatore ultimo dell'universo: il sé Divino, il luogo in cui la nostra individualità si unisce a tutte le altre coscienze.

La carta del Mondo rappresenta la realizzazione e ascesa verso Dio. I simboli dei quattro evangelisti in questo contesto sono: leone, toro, aquila e uomo, rappresentano le quattro porte equinoziali e solstiziali che regolano i tempi dell'opera (da "La Cabbala" di Alessandro Troisi).

Messaggio di Lady Athena: 
"Le anime sono state tenute prigioniere nelle densità vibrazionali più basse, sotto il dominio di queste razze aliene crudeli ed empie. Schiave indifese, le anime umane invocarono la redenzione e la salvezza divina, che si realizzò attraverso la Missione del nostro Essere (più radiante). Sappiate che ogni essere umano, incarnato sulla terra, ha autorità legale. Tutto il potere e l'autorità della terra è stato dato in mano agli uomini. Anche Dio Creatore, al fine di operare legalmente sulla terra, si è dovuto incarnare e nascere fisicamente come suo "Figlio", Gesù Yeshua. Nessuno spirito privo di corpo umano fisico ha autorità legale operativa per dettare ciò che deve essere fatto sulla terra. Questa legge a maggior ragione, include quelli di altre civiltà planetarie. 
Noi possiamo intervenire solo per prevenire una "distruzione globale", qualora possa essere messa in pericolo la vita anche nelle nostre sfere". 

L'energia vibra e si spande tra le colline e di là nelle terre del deserto, tra i monti dell'Atlante, sulle rive del mare.
Nel sonno l'imperatrice, la portatrice del Graal si sta svegliando e le fanciulle danzano, ancora inconsapevoli, ma guidate, ancorando l'energia alla madre Terra. 
Un ponte di luce tra la terra e il cielo... 
La vita rallenta...diviene meditativa...ma saranno solo le regine che porteranno alta la Corona dell' Imperatrice.
Anna A. 





















giovedì 15 settembre 2016

ALIMENTAZIONE NATURALE

SENSIBILITA'  AL GLUTINE  DI ALESSANDRO TARGHETTA 


Alessandro Targhetta è medico chirurgo laureato a Padova. Specialista in Geriatria e Gerontologia, è esperto in Omeopatia e in Fitoterapia, docente di omeopatia in scuole nazionali per medici e farmacisti. Dalla metà degli anni '90 svolge anche la professione di nutrizionista e si interessa in particolare di intolleranze alimentari. Collabora con molte riviste nazionali, tiene conferenze di Omeopatia, Fitoterapia e Alimentazione naturale in Italia. (Medicina moderna dr. Targhetta)


"Sensibilità al Glutine" Edizioni Il Punto d'Incontro   www.edizioniilpuntodincontri ) è un libro dove l'autore parla di una nuova intolleranza, quella al glutine, la cosiddetta Gluten Sensitivity, che rientra nella grande famiglia delle intolleranze alimentari. 
Oggi le intolleranze alimentari godono di una credibilità che fino a qualche anno fa era inimmaginabile. Esistono centri universitari per la cura delle allergie e delle intolleranze alimentari e molti studi sull'argomento sono già stati pubblicati sulle più importanti riviste scientifiche del settore. I  test del sangue per diagnosticarle sono oramai noti e riconosciuti nel mondo medico. 

La Gluten Sensitivity è di recente scoperta, ma già da anni molte persone ne soffrono con gravi conseguenze per la loro salute e sempre di più ne saranno colpite. Nel 2011 è stata finalmente definita la Gluten Sensitivity, una nuova forma di intolleranza al glutine. La Gluten Sensitivity è una vera e propria sindrome, con disturbi gastro-intestinali ed extra-intestinali, ovvero un insieme di sintomi provenienti da apparati e sistemi molto diversi e anche molto distanti tra di loro, per cui per sospettarla bisogna conoscerla a fondo, in tutti i suoi aspetti e sfumature. 

La sensibilità al glutine è quindi una sindrome che può coinvolgere ogni apparato, sistema e ghiandola del corpo umano. I sintomi più comunemente riscontrati nella Gluten Sensitivity possono essere suddivisi in due categorie: in primis una sintomatologia che coinvolge specificatamente lo stomaco e l'intestino, tenue e crasso, una seconda invece con sintomi extra gastro-intestinali, anche molto distanti tra loro, detti "sintomi generici di infiammazione" (MUS), che fanno intravedere un coinvolgimento di molti sistemi e apparati: pelle, apparato respiratorio (alte e basse vie, naso, gola, orecchie), apparato osteoarticolare- muscolare, apparato genito-urinario, fegato, pancreas, testa, sistema nervoso, sistema vascolare (arterioso e venoso), metabolismi, tiroide ecc. 

Quali sono i disturbi più frequenti della Gluten Sensitivity? 
Il disturbo più comune è l'addome gonfio. Viene spesso riferito che la pancia si gonfia in maniera esagerata dopo i pasti, soprattutto dopo aver mangiato la pasta, il pane o la pizza. Questo gonfiore coinvolge soprattutto l'alto addome, ovvero lo stomaco, ma anche il basso addome, cioè l'intestino, che si gonfiano a dismisura nel giro di pochi minuti dopo un pasto a base di farinacei. Un altro disturbo spesso presente è la gastrite, con una sensazione di peso, pienezza e gonfiore dello stomaco sempre dopo i pasti, molte volte associato a una digestione lenta, con aerofagia, stanchezza e sonnolenza post prandiale. Nel paziente con la sensibilità al glutine è sempre presente anche il colon irritabile, con una irregolarità dell'alvo, inoltre ci possono essere anche dolori articolari e muscolari, e anche cefalee e emicranie frequenti. 

Come diagnosticare la Gluten Sensitivity?
Ad oggi non ci sono esami strumentali o di laboratorio che ci possono permettere di diagnosticare con sicurezza la Gluten Sensitivity, quindi dobbiamo procedere per esclusione. Per prima cosa dobbiamo escludere la celiachia, mediante il dosaggio degli anticorpi anti-transglutaminasi del tipo IgA e IgG, e gli anticorpi anti-endomisio. (EMA) del tipo IgA, che devono risultare negativi. 
Per cercare di diagnosticare la Gluten Sensitivity facciamo il dosaggio delle immunoglobuline IgA totali, che spesso troviamo alte, degli anticorpi anti-gliadina (AGA) del tipo IgA (positivi nel 16% dei casi) e IgG (positive nel 50% dei casi) e il dosaggio delle immunoglobuline IgG4 verso il glutine, che frequentemente sono elevate. Anche sul piano genetico il dosaggio dei due antigeni di istocompatibilità HLA, DQ2 e DQ8, sono positivi nel 50% dei casi di Gluten Sensitivity, mentre quando c'è la celiachia sono positivi nel 99% dei casi. 


Si può guarire dalla Gluten Sensitivity?
Molti disturbi, ma anche molte malattie, guariscono togliendo il glutine dalla dieta, spesso nel giro di poche settimane. 
Esiste la possibilità reale di introdurre, nella dieta del paziente sofferente di Gluten Sensitivity, un tipo di grano contenente glutine ad alta digeribilità: il grano monococco. L'industria alimentare sta lavorando su questo tipo di grano e sembra che non manchi molto per arrivare a trovare più facilmente pane, pasta, biscotti crackers ecc a base di grano monococco. Alessandro Farghetta 

Attenzione però, questa sindrome necessita di essere conosciuta bene per poter essere diagnosticata, altrimenti si rischia di essere curati per più malattie da più specialisti di branche diversi con molti farmaci, per disturbi che apparentemente nulla hanno a che fare tra di loro, mentre esiste un comune denominatore: il glutine. Anna A.