martedì 31 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


                        VIVERE   *SEMPLICE-MENTE*


Vivere "semplicemente"...Assurdo pensarlo oggi in questa "giungla sociale"...vero? 
Ma non è impossibile farlo....Quali sono gli accorgimenti per vivere bene? 
I "grandi filosofi e saggi ci insegnano che il segreto del saper vivere bene si trova nell'accettazione delle problematiche ricorrenti, nella focalizzazione delle soluzioni da intraprendere e la predisposizione pratica e costruttiva da adottare per il benessere collettivo e mai distruttivo. 
In altre parole saper accettare qualsiasi cosa succede nella vita come una sfida, ma non verso gli altri...ma verso la soluzione migliore del problema in sé. Bisogna saper affrontare le "sfide" e riconoscerle come un allenamento verso il miglioramento di sé stessi e non verso gli altri. Questo è il concetto base del saper vivere in modo "splendido"...cioè non "sporcare" gli altri. 

Un altro segreto importante per vivere una vita felice non è ricercare la felicità "fuori " da sé stessi, ma far prevalere il tuo saggio autocontrollo sulla gestione delle tue emozioni negative e valorizzare le tue capacità attraverso la tua verità. 
La vita è un dono prezioso che ti è stato regalato, quindi vivila pensando a come "onorarla" non a come "usarla" o cosa ricavare da essa. Ama la tua vita con tutto il tuo cuore, anche se a volte ti "mostra" la sua "facciata" più scura...sii fiducioso, vivi con coraggio, vivi con purezza nel cuore verso te stesso e il mondo intero... ma soprattutto vivi con saggezza...con umiltà con il "cuore alla mano" dona a coloro che incontrerai il tuo sorriso senza rancore e tensione, sii propositivo verso tutti ...ogni essere umano come te vive le sue "battaglie quotidiane", questo è poco ma sicuro...evita di cercare le colpe e le discussioni...(ti fanno solo logorare il fegato e soprattutto il cuore)  è controproducente sia per la tua salute che per la tua crescita interiore...Cerca invece le soluzioni da adottare focalizzandoti sulla predisposizione al miglioramento personale. 

Per vivere bene occorre conoscere la profondità della vita. Colui che crede d'aver capito la vita soltanto perchè ha capito come cavarsela astutamente nell'odierna "giungla" dei guadagni, dei successi, degli amori, degli affetti e delle amicizie ...non sa nulla della vera vita. Una delle "figlie" più importanti del benessere interiore è la consapevolezza giornaliera di sé stessi.  Saper amare tutto ciò che ci circonda è la base del saper vivere *semplicemente*, senza competizione con gli altri,  ma migliorando sempre e solo sé stessi.   


lunedì 30 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL VENTO GELIDO DELLA FOLLIA di Maati Matteo EL HOSSI

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL VENTO GELIDO DELLA FOLLIA di Maati Matteo EL HOSSI

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME MIGLIORARE LA TUA VITA *CONSAPEVOL-MENTE*  


Quante volte sentiamo dire ... voglio migliorare la qualità della mia vita...Voglio iniziare a pensare più a me stessa.... ma poi si fanno sempre le stesse cose? 
Einstein c'insegna...."E' una follia fare le stesse cose e aspettarsi risultati diversi"....
Se vuoi cambiare quello che sei cambia le azioni che fai.
Chiunque può cambiare vita e può migliorarla se lo vuole....e non c'è giorno migliore di iniziare da oggi...

La vita è un viaggio...e se viaggiamo male siamo costretti a vivere male....
Per vivere meglio basta programmare meglio le nostre azioni e le nostre priorità.
In pratica bisogna pianificare  meglio i propri pensieri e le priorità della propria vita..
Focalizzarsi sugli obiettivi da raggiungere senza lamentarsi di non riuscirci...
"Chi vuole qualcosa trova sempre una strada...chi non vuole trova sempre  una scusa...."
Inizia da subito e focalizzati sui tuoi obiettivi principali. 
Gli obiettivi sono il sale della vita, sono l'essenza della motivazione e della soddisfazione personale, bisogna sempre perseguirli fino all'ultimo respiro, senza mollare mai. 
Il bello della vita è proprio il viaggio che percorrerai con costanza e determinazione.  
Se domani fosse il tuo ultimo giorno, saresti felice di ciò che stai facendo oggi? Se per troppi giorni la risposta è NO, c'è qualcosa da rivedere. Impara  a riconoscere ciò che ti  fa stare bene da ciò che ti fa stare male e focalizza l'attenzione sul cambiamento da effettuare.  
Ogni tanto chiediti: "Sto facendo la cosa più utile e produttiva?  Cosa sono disposta a fare, a rinunciare, a sacrificare? Cosa devo evitare per raggiungere i miei obiettivi? Qual è il costo da pagare? Ne vale la pena?  Risponditi con sincerità e poi agisci di conseguenza. 

Vivere consapevolmente significa in primo luogo saper vivere in armonia con se stessi e poi con gli altri, bisogna essere comprensivi, pazienti e convinti, avere la costanza nel selezionare le proprie  azioni e agire sempre con determinazione ed entusiasmo verso tutto ciò che veramente si desidera. 
E' quasi una missione..se non ci si conosce ci si intossica anima e corpo, quindi non smettere mai di ricercare una crescita interiore...il resto viene da sé. 
Conoscersi dentro consapevolmente significa elevarsi dalla massa, significa conoscere la Verità che si manifesta attraverso la bellezza della vita e di tutti gli esseri viventi, compresa madre Terra. La consapevolezza è conoscenza e la conoscenza è potere, ma solo nel momento in cui la si applica per il raggiungimento di uno scopo...
Vivere consapevolmente significa vivere la quotidianità utilizzando il proprio sapere per la realizzazione dei propri obiettivi. 
Una tecnica importante che posso suggerire che attualmente va di moda e che viene sempre più praticata ed è efficace, è la tecnica Mindfulness (significa letteralmente" consapevolezza"),  si basa sulla meditazione di consapevolezza, serve per evitare lo stress quotidiano e raggiungere un equilibrio interiore spesso carente. 
In pratica insegna  tre cose: accettare i pensieri ed emozioni negativi, concentrarsi sul presente e superare il senso di "disagio". 

Siamo noi gli unici artefici della nostra vita, siamo solo noi i protagonisti di questo lungo viaggio che è la nostra vita! 

"E' bello vivere perchè vivere è cominciare, sempre, a ogni istante" C. Pavese 







domenica 29 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: I MIGLIORI POST di FEBBRAIO 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: I MIGLIORI POST di FEBBRAIO 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


COME SUPERARE I MOMENTI DI CRISI * EFFICACE-MENTE* 



Chi è che non ha mai avuto un periodo difficile nella sua vita? Chi è che non ha mai sofferto per un trauma, un lutto, una separazione, una perdita di lavoro, una malattia..? Sicuramente tutti... Nessuno è immune alle sofferenze e ai momenti di stress che la vita ci riserva, non per questo bisogna rimanere nella "zona oscura " e soggiornarvi in tempi prolungati. Non bisogna mai "vedere tutto nero" perchè non è l'unico colore a prevalere nella vita,  ma ci sono anche altri colori meravigliosi da valorizzare.
Come?  Vi propongo qualche consiglio utile da adottare per non cadere nel vortice della paura e della negatività quotidiana.
Inizialmente siate predisposti a cancellare dalla mente il vostro passato burrascoso e a considerarlo come una lezione di vita e quindi di crescita personale. 
Detta così può sembrare difficile ma non lo è, poichè è stato  scientificamente provato che l'essere umano è in continua evoluzione.  Siate  predisposti a guardare oltre la sofferenza e orientatevi verso una rinascita e un cambiamento interiore. Tutto ciò che capita all'essere umano lascia sempre un insegnamento di vita. La comprensione totale dell'esistenza e quindi anche delle varie problematiche ricorrenti, ci condurrà inevitabilmente alla guarigione totale (mente anima corpo) e quindi al successo personale. 

Focalizzate la vostra attenzione su ciò che avete nel presente, ciò che potete fare per migliorare la qualità della propria vita... e sui vostri sogni da realizzare. Chi sogna e vive con entusiasmo ha vita più lunga... :-)  
Lasciate andare ciò che è perso e valorizzate ciò che avete attualmente, considerate queste (cose o persone che siano) più preziose di ciò che non avete mai avuto. 
Affrontate i problemi  con energia ed entusiasmo perchè sono queste  sfide che determineranno la vostra forza e il vostro coraggio per affrontare con successo il futuro.
Ripetete costantemente nella vostra mente questa frase:
"Ogni difficoltà nasconde un'opportunità, ogni negatività ha i suoi aspetti positivi." 
Dalle difficoltà dobbiamo imparare sempre qualcosa e tralasciare le altre, la scelta appartiene a noi...solo a noi...
La vita è come "una giostra", se la impari a girare bene ..., otterrai il successo desiderato... altrimenti sarà  lei a far "girare" te .. (come il criceto nella sua ruota).

In pratica bisogna saper vivere, vivere con filosofia, accettare  le crisi e i fallimenti come esperienze anche se negative, insegnano sempre qualcosa. In questo modo raggiungerete sicuramente quella pace ed armonia che vi manca da sempre...perchè sarete in equilibrio con la sorgente, la vostra anima, la vostra fonte che vi condurrà verso il successo e la felicità. 


La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perchè la crisi porta progressi. La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Senza crisi non  ci sono sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c'è merito. E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perchè senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. 
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato! Einstein (Tratto da "Il Mondo come io lo vedo") 




venerdì 27 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME  LIBERARSI  DALLE CORAZZE  MENTALI  *DEFINITIVA-MENTE* 



Oggi voglio accennare qualcosa sulle corazze o trappole mentali... Ovviamente la mia  è solo una piccola riflessione quotidiana, che come tale vuole solo dare un imput verso il cambiamento e miglioramento della propria vita. 

Ma cosa s'intende per corazze mentali? Perchè rimaniamo prigionieri in un labirinto di sofferenze e limitazioni? 
Molte persone vivono letteralmente prigioniere di convinzioni e di modi di pensare sbagliati e spesso rimangono in un vortice di insofferenza e di pessimismo costante senza fare nulla per dare una svolta alla propria vita. 
Alcune persone sono convinte che in qualche modo sia già tutto scritto o determinato, altre si trovano a metà strada e pensano che ci siano situazioni che si possono governare ed altre che sono già scritte, c'è chi crede che non si possa fare nulla per cambiare le cose e chi crede che solo le piccole cose siano controllabili. Una cosa è certa: nulla accade davvero "per caso". L'unica cosa che possiamo fare a prescindere dagli ostacoli che si presenteranno sul nostro percorso è adottare un metodo filosofico... in pratica adottare strategie efficaci senza prendere tutto sul serio ma solo come un gioco da sperimentare... non essere pessimisti nell'approccio alle varie situazioni e conclusioni... siate elastici e flessibili alle varie opportunità. Bisogna cambiare modo e atteggiamento verso le problematiche ricorrenti e soffermarsi sulle soluzioni e non sulle cause. 

Il primo passo da fare è quello di affermare nella vostra mente questa frase: "Posso cambiare la mia situazione attuale perchè lo voglio". 
Iniziate ad entrare nell'ottica (con convinzione) di un cambiamento radicale dell'attuale situazione stressante e soffocante. Esprimete i bisogni e i desideri anche se possono sembrare impossibili da realizzare. Focalizzate la vostra mente in modo propositivo e concreto verso i vostri obiettivi; possibilmente fate chiarezza con voi stessi e la vostra attuale situazione. Diventate consapevoli delle vostre corazze e focalizzate le varie opportunità di un possibile cambiamento anche se questo implicherà uno sforzo enorme, anche se ci vorrà del tempo, non "mollate mai la presa". 
Create una visione personale: cosa vi rende felici, cosa veramente volete e cosa vi piace fare ecc... 
Siate l'unico giudice di voi stessi senza farvi condizionare dagli altri. Meglio essere diplomatici con tutti, ma decidete sempre con la  vostra "testa"... 
Quando risveglierete la parte "vera" di voi stessi, (quella sepolta da molti anni) finalmente riuscirete a distruggere quelle corazze mentali che vi tenevano prigionieri e quindi bloccavano le vostre azioni.  
Diventerete finalmente liberi di respirare aria nuova... liberi di volare verso quello spazio infinito di opportunità...Vi sentirete padroni di voi stessi e quindi padroni del mondo e anche se potrà sembrare paradossale la mia affermazione... posso dire che il mondo diventerà vostro schiavo! 







giovedì 26 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: FATA DEL CUORE MIO di Rossella MAGGIO

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: FATA DEL CUORE MIO di Rossella MAGGIO

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


L'ARTE DI PRENDERSI CURA DI SE' 
*CONSAPEVOL-MENTE*



Quanto tempo dedichi a te stesso/a? Quanto tempo dedichi al tuo benessere psicofisico? 

Focalizza questo concetto prima di proseguire la tua giornata...
"La persona più importante della mia esistenza, quell'unica con cui sono destinato a vivere 24 ore su 24 ogni istante della mia vita fino alla fine...sono IO "
Amare se stessi, in fondo, significa innanzitutto *imparare ad amare*. Per amare devo aver imparato a gestire le mie emozioni e capito come nascono. Amare è una scelta che richiede forza e coraggio. 
Prendersi cura di sé è un inizio di una grande storia d'amore con TE stesso...
Detta così può sembrare assurdo e strano...ma è la pura verità. Attenzione però a non confondersi con la cura di sé assecondata dai vizi...o cose materiali che desideriamo..
Prendersi cura di sé è una forma mentis di primaria importanza alla quale dovremmo essere ben abituati fin dall'età dello sviluppo, attraverso una cultura (purtroppo attualmente carente)  che "insegni" il benessere interiore. 
Spesso dimentichiamo che il nostro fisico ha bisogno di attenzioni e di cura per offrire la sua riconoscenza: benessere e felicità, perchè è lo stare in sintonia con noi stessi, il ricordarsi di noi stessi, il volersi bene ogni giorno, incessantemente che ci prepara al meglio della vita. 
La cura di sé infatti, non deve partire dal momento che ci si ammala o si presentano disturbi psicologici, ma deve partire da quando apriamo gli occhi fino a quando li chiudiamo...In pratica sempre...costantemente nella nostra quotidianità a prescindere dagli eventi stressanti o varie problematiche che si presentano sul nostro percorso...

L'uomo ha bisogno di riscoprire se stesso imparando a conoscersi nel profondo, bisogna dedicare maggiore attenzione alla cura del proprio benessere interiore. Bisogna imparare la vera arte filosofica: come vivere in simbiosi con la propria anima.
Da qui parte l'esigenza della filosofia. La pratica filosofica è dunque un'interrogazione sul mondo, sul nostro sapere sul mondo, su noi stessi e sul nostro modo di pensare. L'uomo è lo specchio del mondo e la sua attività di pensiero è appunto la *riflessione*. Ma mentre riflette la potenza del mondo avverte anche la sua inadeguatezza di fronte a questo. Il bisogno di un senso della vita assale l'uomo che non riesce a situarsi nel mondo. Attraverso la filosofia l'uomo trova un rimedio ai mali. 
Cambiando modo di pensare, guardando oltre i limiti, si potrà trasformare radicalmente la propria esistenza poichè si diventa artefice della propria felicità e quindi del proprio benessere globale. 

Prendersi cura di sé significa amarsi e dedicarsi  completamente al benessere completo (mente corpo anima) e far si che la vita sia un percorso verso il miglioramento di se stesso e non in competizione con gli altri. 
Imparare ad apprezzare le cose che già si possiedono  in questo momento piuttosto che rimpiangere ciò che avevamo. 
Non importa quanto di bello ci sia effettivamente nella tua vita...

Prova a svegliarti ogni giorno e sii grato per ciò che hai... Inizia ad essere riconoscente verso gli altri che ti sono accanto e quelle persone che incontrerai...soprattutto per  le persone meravigliose e le cose straordinarie che già sono presenti nella tua vita...
Sii grato per tutto ciò che ti circonda...Focalizzati soprattutto su ciò che potrai fare per migliorare te stesso...Focalizzati sul bene..e lascia la tua impronta...il resto viene da Sè...Vivi sempre con amore e devozione verso te stesso e la tua vita... solo così potrai comprendere la vera essenza della tua esistenza e godere finalmente di quella luce che ti irradierà verso l'infinita felicità!  








mercoledì 25 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: DIO E' LA MIA AVVENTURA di Anna Maria MORSUCCI Conversazioni su Anima e Cosmo con 7 dei personaggi più noti del panorama della spiritualità: Mauro Corona, Brian Weiss, Alejandro Jodorowsky, Robert Hand, Eric Pearl, Doreen Virtue, Richard Tarnas

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: DIO E' LA MIA AVVENTURA di Anna Maria MORSUCCI Conversazioni su Anima e Cosmo con 7 dei personaggi più noti del panorama della spiritualità: Mauro Corona, Brian Weiss, Alejandro Jodorowsky, Robert Hand, Eric Pearl, Doreen Virtue, Richard Tarnas

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


COME MANGIARE  *CORRETTA-MENTE*


















Oggi voglio fare una breve riflessione sull'alimentazione e la sua importanza...proprio perchè l'alimentazione corretta è la vera chiave per vivere a lungo, sani e in forma. 
Il nostro corpo è una macchina che ha bisogno di essere alimentata bene... Un buon pranzo...è un balsamo per l'anima...

Attraverso una corretta alimentazione si può aiutare il proprio organismo a mantenersi in forma per la prevenzione di disturbi patologici cronici (diabete, ipertensione, obesità ecc.) ecco perchè è fondamentale focalizzare la giusta attenzione al nostro corpo modificando la nostra mentalità circa l'alimentazione e le diete.  

La nostra cultura alimentare oltre che dagli alimenti, è determinata anche dall'ambiente in cui viviamo. Ogni giorno ci troviamo di fronte a generi alimentari in abbondanza e non abbiamo che l'imbarazzo della scelta. Ma gestire questa libertà non è sempre facile.

Ma cosa significa mangiare sano? 
Per nutrirsi in modo sano basta poco... se si è veramente motivati...Bisogna in primis amare il nostro corpo e prendersi cura in modo completo, bisogna avere qualche nozione di alimentazione e seguire un paio di regole... 
Spesso le abitudini si sono consolidate negli anni e a prima vista è difficile modificarle, ma non bisogna cambiare tutto in una volta...chi si pone traguardi precisi e verificabili ha più probabilità di successo. 

Mangiare sano non significa fare sempre diete e ridurre gli alimenti drasticamente. Il desiderio di avere un corpo perfetto e di perdere peso non è una buona e sana ragione per mettersi a dieta in modo drastico e restrittivo, sicuramente detelerio  per il nostro organismo. Spesso mangiare poco e male danneggia in modo grave il nostro metabolismo. Mangiare sano significa soprattutto migliorare  la qualità della propria vita e prevenire alcune malattie che sono in agguato con un'alimentazione scorretta. Alimentarsi in modo sbagliato infatti, comporta una serie di problemi per la nostra salute, a partire da varie carenze che spesso si traducono in danni più seri e patologici. 

Il concetto principe da tenere presente quando si parla di alimentazione è che *l'uomo è ciò che mangia*. In pratica se gli alimenti che ingeriamo contengono sostanze nocive, ormoni della crescita (allevamento intensivo), pesticidi (agricoltura intensiva) o subiscono trattamenti che possano cambiare l'essenza (dna) dell'animale o della pianta (ogm), ci troviamo a ingerire alimenti che non sono più naturali, cibo modificato rispetto a quello che il nostro corpo sarebbe in grado di metabolizzare e gestire perfettamente. 
Quindi non fatevi ossessionare dalle diete varie che spesso vengono pubblicizzate (molte volte sono a scopo di lucro e non di aiuto), seguite inizialmente una vostra dieta personale, in pratica rientrate nell'ottica di "volere il vostro bene, siete persone valide e che  amate il vostro corpo".  Puntate sulla vostra mente che è una risorsa unica e rara e se motivata riesce a conquistare qualsiasi forma desiderata...Credete in voi stessi..questa è la chiave del successo nella vita! 


Il dottore del futuro non darà medicine, ma invece motiverà i suoi pazienti ad avere cura del proprio corpo, alla dieta, ed alla causa e prevenzione della malattia. Thomas Edison 

L'uomo viene ucciso più dal cibo che dalla spada....  Francesco Cossiga 


martedì 24 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: LA VIA DELL'ATLETA DI VITA di Thierry SCHNEIDER Valorizza le tue naturali risorse e diventa il personal trainer del tuo successo e della tua felicità

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: LA VIA DELL'ATLETA DI VITA di Thierry SCHNEIDER Valorizza le tue naturali risorse e diventa il personal trainer del tuo successo e della tua felicità

RIFLESSIONE QUOTIDIANA




COME TROVARE L'ANIMA GEMELLA  *FELICE-MENTE*




Tutti desiderano Amare ed essere Amati, ma... non è sempre così....
La vita offre a tutti infinite possibilità, opportunità sia di farsi e fare del bene, sia di farsi e fare del male...c'è chi si  "specializza" nel non vedere le prime e cogliere sempre e sole le seconde... La realtà è un processo dinamico in continua evoluzione nel quale solo il presente è Reale. Nella realtà tutto ha un valore, ma niente ha lo stesso valore... 
L'amore appartiene alla natura dell'essere umano, è la sua fonte primaria di energia vitale, di Gioia ed entusiasmo. E' ciò che di più può avvicinarlo all'Assoluto, al Divino. Ma per essere capace di Vero Amore verso qualcuno, per poter riconoscere e ricevere il Vero Amore da qualcuno, deve prima "conquistare" la capacità di profondo Amore verso sé stesso, il proprio corpo, la propria mente, la propria Anima. 
E come ci insegna Oscar Wilde: " Amare sé stessi è l'inizio di una lunga storia d'amore.....e il resto viene da sé... l'anima gemella arriverà se solo siamo disposti ad accoglierla.....


 I cinque MUST  dell'Amore secondo Sabina Dosani e Peter Cross...
1-  Incoraggiatevi a vicenda... i piccoli apprezzamenti quotidiani rafforzano il rapporto
2 - Consigliatevi e aiutatevi per affrontare le vostre problematiche
3 - Concedetevi qualche serata speciale da soli  facendo cose completamente nuove
4 - Siate pratici nelle azioni senza fare "lo scarica barile" 
5 - Sostenetevi reciprocamente, valutando le varie soluzioni con rispetto reciproco

LE TRE DIMENSIONI  DELL'AMORE...

L'amore può avere tre dimensioni...
Una è la dipendenza, nella quale vive la maggioranza della gente. 
Questo è ciò che accade nel mondo nel 99% dei casi, ecco perchè l'amore, che dovrebbe aprire le porte del paradiso, apre soltanto le porte dell'inferno. 
La seconda è l'indipendenza, questo accade una volta ogni tanto. Ma anche questa possibilità porta infelicità, perchè il conflitto è costante. Nessun accordo è possibile: entrambi sono assolutamente indipendenti e nessuno dei due è pronto a scendere a compromessi. Essi danno libertà all'altro, ma essa è più simile all'indifferenza che alla libertà. Entrambi vivono nei propri spazi e il loro rapporto sembra solo superficiale, entrambi sono più attaccati alla propria libertà che non all'amore. 
La terza possibilità è l'interdipendenza. Accade tra due persone nè dipendenti, né indipendenti; ma in profonda sincronia tra loro, come se respirassero uno per l'altra, un'anima in due corpi: ogni volta accade, accade l'amore. Solo in questo caso è AMORE. 
Negli altri due casi non è amore: sono solo degli accordi (sociali o psicologici o biologici), ma solo accordi. Nel terzo caso l'amore ha solo qualcosa di spirituale. Accade assai raramente, ma ogni volta che accade una parte di paradiso cade sulla terra. (Osho) 









lunedì 23 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME COMUNICARE   *EFFICACE-MENTE* 



Oggi vi accennerò qualcosa sulla comunicazione...Che cos'è la Comunicazione? 
Perchè la comunicazione oggi è troppo virtuale, e poco reale? 
Perchè non si ha il desiderio di guardarsi più negli occhi e trasmettere emozioni piuttosto che nascondersi dietro uno strumento sempre più tecnologicamente avanzato?

Comunicazione significa letteralmente "mettere in comune". Ciò che viene messo in comune nella comunicazione non sono beni materiali ma più che altro sono "messaggi" che esprimono intenzioni, sensazioni, pensieri, sentimenti, informazioni. In pratica comunicare non significa solo esprimere a parole le sensazioni o situazioni che viviamo nella nostra vita,  ma rappresentarle e trasmetterle, in modo informativo ed emotivo...questa è la vera comunicazione. 
La comunicazione è la base della convivenza umana, è una necessità vitale,è un processo volontario di trasmissioni di varia natura che avviene tramite segnali codificati secondo note sia al mittente che ai destinatari: i segnali una volta decodificati (codice), attivano una serie di processi interpretativi che portano alla comprensione. Il codice, dunque, è un elemento fondante della comunicazione.  

Viviamo in un mondo frenetico, non c'è più tempo di guardarsi negli occhi e comunicare con le emozioni, oggi i metodi di informazione sono molteplici non per questo bisogna diventare freddi e strumenti umani... ognuno può decidere in base alle proprie preferenze se informarsi in modo più "superficiale" attraverso i telegiornali o radiofonici, oppure in modo più "attivo" attraverso i quotidiani sia cartacei che online, questo profondo mutamento nell'informazione causato da internet può risultare vantaggioso da un lato ma ci sono anche alcuni aspetti negativi da non sottovalutare.  
Viviamo in un'epoca in cui gli strumenti tecnologici ci facilitano enormemente la vita, ma tutto ciò non è sempre positivo...ciò che chiamiamo "tecnica" si rivela un fenomeno ambiguo in quanto esso attua un potenziamento delle capacità umane ma anche introduce un filtro fra l'uomo e l'ambiente di cui fa parte. 

Comunicare è una necessità e una competenza fondamentale per l'essere umano è più in generale per gli esseri viventi. Non si può non comunicare. Soprattutto per un essere intelligente e sociale come l'essere umano. Un aspetto della comunicazione da sottolineare è che si svolge come scambio attivo di informazioni che in quanto tali agiscono e influenzano il ricevente che a sua volta risponde. 
Esistono tre diverse modalità di comunicazione: verbale, non verbale e para-verbale. 
La comunicazione verbale avviene attraverso l'uso del linguaggio, sia scritto che orale, e che dipende da precise regole sintattiche e grammaticali. 
La comunicazione non verbale avviene senza l'utilizzo delle parole, ma attraverso canali diversificativi quali mimiche facciali, gesti, posture ecc.
La para-verbale riguarda il tono della voce, il volume, il ritmo, le pause. 

L'arte del comunicare è una disciplina ampia che necessita approfondimenti e formazione. L'unico modo per diventare ottimi comunicatori è leggere, informarsi, studiare, confrontarsi, ascoltare, ma soprattutto guardarsi negli occhi e comunicare con l'anima ed esprimere emozioni vere...Questo è il perno principale della comunicazione.
Internet è quindi un mezzo di comunicazione potente, una sintesi della comunicazione esistente che entra nelle case, negli uffici, sui telefoni di tutti e in modo immediato e diretto fornendo anche risorse e informazioni importanti...ma attenzione a "usarlo" in modo corretto e costruttivo, e non farsi usare in modo distruttivo! 



“Quando di fronte a un essere umano fate un’affermazione o una domanda, questi vi darà sempre una risposta non-verbale, che sia in grado di esprimerla anche coscientemente oppure no.”   Bandler 











domenica 22 marzo 2015

AgevolaMente ... : L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: LA SCRITTURA DEL D...

AgevolaMente ... : L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: LA SCRITTURA DEL D...: L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: LA SCRITTURA DEL DIO di Igor SIBALDI Discorso su Borges e sull'eternità Evento MONDI INVISIBILI Napo...

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME ELIMINARE LE DIPENDENZE *INDIPENDENTE-MENTE*



Oggi ti parlerò proprio di dipendenze...
Hai qualche dipendenza e vuoi eliminarla? Hai voglia di cambiare la tua schiavitù in virtù? Vuoi far emergere la parte migliore di te senza dipendere da niente e nessuno?...Allora sei capitato/a nel blog giusto... Leggi e metti in pratica questi consigli che ti espongo qui di seguito.

Iniziamo a definire cos'è la dipendenza: 
Per dipendenza si intende un'alterazione del comportamento che da semplice e comune abitudine diventa una ricerca esagerata e patologica del piacere attraverso mezzi e sostanze o comportamenti che sfociano nella condizione patologica.

Ecco alcuni messaggi da prendere in considerazione... 
Il primo passo da fare è quello di VOLERE eliminare questa schiavitù, ma bisogna essere convinti sul serio con determinazione, devi credere in te già da adesso, per iniziare questo nuovo viaggio. Il passo successivo che devi fare è quello di capire il perchè vuoi farti del male e perchè vuoi rovinare la tua vita che è così preziosa. 
La vita è un dono sacro e non va sporcato...va solo vissuta per conoscere il benessere e condividerlo con gli altri...e come ci insegna Chopra: "La vita è una piccola parentesi nell'eternità. Se la condivideremo con amore, allegria ed amicizia, concepiremo la ricchezza e la felicità reciproca, e sarà valsa la pena di averla vissuta". 
La qualità della tua vita dipende solo da te. La vita è come un fiume, non toglie la possibilità di scelta: c'è chi è in balia della corrente ed è condannato all'oblio dell'impeto della corrente stessa e si lascia "trascinare" nella tempesta, c'è chi invece cerca di navigare consapevolmente ordinando se stesso e  approdare in un  porto sicuro e meraviglioso...(successo personale). 

Adesso da questo momento in poi afferma ogni giorno nella tua mente questa frase senza dimenticarla mai: "Sono una persona ricca di amore, piena di valore, sono amabile e amorevole e posso trasmettere al mondo intero, tutto ciò che possiedo interiormente". Nessuno potrà volermi bene più di me stesso/a...Nessuno e niente potrà colmare il mio amore che genero ogni giorno. Nessuno potrà condizionare il mio amore per la vita". 
Quando inizierai a riflettere e focalizzerai la tua attenzione sulle varie opportunità che la vita ti potrà offrire, inizierai a motivarti e conquisterai te stesso a 360 gradi,  senza essere condizionato da fattori esterni e negatività interne. CREDI in TE stesso... Nessuno meglio di te lo potrà fare! Tu vali di più di quel che pensi. Tu SEI UNA FONTE DI RICCHEZZA infinita e puoi trasmettere amore nella tua vita. Lascia dietro il vecchio e brutto passato... Rinnova la tua anima pura e lucente...apri il tuo cuore...cerca di brillare come una stella... perchè TU sei una STELLA che brilla in questo grande e misterioso universo infinito...che è la nostra vita! 

Ama la vita...amala pienamente...
Amala quando ti amano o quando ti odiano.
Amala quando  nessuno ti capisce, o quando tutti ti comprendono. 
Amala quando tutti ti abbandonano, o quando ti esaltano come un re. 
Amala quando ti rubano tutto, o quando te lo regalano. 
Amala quando ha senso o quando sembra non averlo nemmeno un po'. 
Amala nella piena felicità, o nella solitudine assoluta. 
Amala quando sei forte, o quando ti senti debole. 
Amala quando hai paura, o quando hai una montagna di coraggio. 
Amala seppure non ti dà ciò che potrebbe, amala anche se non è come la vorresti. 
Amala ogni volta che nasci ed ogni volta che stai per morire. 
Ma non amare mai senza amore. Non vivere mai senza vita!   Madre Teresa di Calcutta



sabato 21 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



CREDERE IN SE STESSI  *INCONDIZIONATA- MENTE*








Ti sei mai chiesto cosa rende la tua vita davvero significativa?  Perchè questo sogno non è possibile realizzarlo?    Perchè va tutto "storto? 

Anche se può sembrare banale, il segreto è questo: CREDERE IN SE STESSI....Parte tutto da qui. Il segreto per riuscire nella vita nelle piccole e grandi sfide è quello di credere in se stessi. La risposta non si trova all'esterno di te, ma nel tuo intimo, dove è situata la tua vera essenza, il tuo IO interiore, la tua forza e fonte di luce che ti spinge in una determinata direzione. La prima cosa da fare è individuare i tuoi valori di riferimento, cioè quello che ritieni sia importante per te, sii consapevole delle tue credenze, scopri le tue attitudini e i tuoi talenti (se attualmente non hai le idee chiare, puoi iniziare a dedicarti a una tua passione o un hobby) e iniziare a focalizzare la tua mente verso nuove iniziative e ambienti diversi. Ricorda sempre che ogni essere umano possiede un suo talento unico e specifico e  possiede un modo speciale per esprimerlo...bisogna solo CREDERE in se stessi e iniziare a sperimentare le proprie idee creative. 

Come ci insegna Norman Vincent Peale: "CREDI IN TE STESSO! Abbi fiducia nelle tue abilità, senza una modesta ma ragionevole fiducia nei tuoi poteri, non potrai avere successo o essere felice. Crea e stampa indelebilmente nella tua testa... un immagine vincente di te stesso. Mantieni con tenacia quell'immagine, non permetterle mai di sparire. La tua mente cercherà di farti arrivare ad essere quell'immagine."


Impara la sublime arte del "pensare differente", non omologarti alla massa, non farti condizionare e influenzare dalle decisioni esterne. Sii sempre te stesso...solo così potrai affermare il tuo successo interiore in modo concreto e felice.  La frase  fondamentale da focalizzare quotidianamente nella mente è questa: "MI ACCETTO e mi amo sempre perchè sono una bella persona unica e rara". Questa affermazione bisogna farla tutte le volte che ci sentiamo giù di morale e sfiduciati da eventi negativi e oppressivi. 
Bisogna allenare la mente a sprigionare le forze negative e trasformarle in quelle positive solo così riusciremo a godere del successo personale e di riflesso quello professionale. 
Credere in se stessi e sentirsi sicuri ci permette di rispondere adeguatamente alle sfide della vita affrontandole come un gioco...Se rientreremo nell'ottica che le sfide diventano opportunità, tutto si realizzerà come una bella partita... Tanto è più alta la stima che abbiamo di noi, maggiore sarà l'entusiasmo e l'ambizione che servirà per affrontare questa grande partita, perchè la vita, diciamo la verità, è una bella partita che si deve giocare fino alla fine, non importa se c'è qualche sconfitta perchè ci fortifica, importa tenersi allenati sempre per raggiungere quel traguardo finale che è la propria conquista personale. 












venerdì 20 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL PIANO CAMPBELL di Thomas M. CAMPBELL Come perdere peso e far regredire le malattie secondo le indicazioni di 'The China Study'

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL PIANO CAMPBELL di Thomas M. CAMPBELL Come perdere peso e far regredire le malattie secondo le indicazioni di 'The China Study'

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


COS' E'  LA PNL E COME SFRUTTARLA  *EFFICACE-MENTE*





Spesso mi chiedono ma cos'è la PNL?  A cosa serve?  

Ecco una piccola introduzione di questa nuova disciplina introdotta negli anni '70 da Richard Bandler e John Grinder (due grandi esponenti mondiali).

La PNL: PROGRAMMAZIONE è un  lavoro mentale che avviene nell'individuo nel momento di ricevere un informazione. NEURO è l'esperienza filtrata ed elaborata dal nostro sistema nervoso attraverso i cinque sensi. LINGUISTICA è la risposta agli stimoli ricevuti o emersi internamente, che danno vita alla relazione con l'esterno avente come effetto il linguaggio verbale e del corpo. 

La PNL in pratica è la chiave che ci permette di entrare nella nostra parte interiore più profonda e misteriosa del nostro essere, spesso inesplorata o addirittura ignorata. E' una disciplina composta dalla psicologia e dal linguaggio: due canali che sono strettamente correlati sui quali possiamo lavorare per cambiare in meglio la nostra vita e quindi raggiungere i nostri obiettivi. Essa infatti aiuta a concentrarsi sugli obiettivi, trasformando le difficoltà in opportunità, grazie ad un modello di comportamento soggettivo che sottolinea che ogni soggetto ha una rappresentazione personale della realtà quotidiana e che quindi ci dimostra che *la mappa non è il territorio*.
In pratica ciò che può essere importante per una persona...non lo è per un'altra...siamo esseri completamente diversi con "mappe mentali" completamente diverse...

Come scrive Robert Dilt Dilts (studente e poi collega di Bandler e Grinder) :
“Attraverso le parole ognuno di noi può dare a qualcun altro la massima felicità oppure portarlo alla totale disperazione.” 

Quindi attenzione alle vostre parole... Cercate di non ferire nessuno...Potrebbe essere controproducente nella vostra vita quotidiana e per la vostra realizzazione personale. (Avere un animo nobile non è dà tutti... :-) !!!  ) 


               
Le persone hanno tutte le risorse di cui hanno bisogno ma le hanno a livello inconscio, tutto ciò che dobbiamo fare è renderle disponibili dove servono.
                                              
Se siete seri, siete bloccati. L’umorismo è la via più rapida per invertire questo processo. Se potete ridere di una cosa, potete anche cambiarla

Quando gli esseri umani imparano a ridere dei loro problemi, vuol dire che sono in grado di fare qualcosa a questo proposito. Bandler










mercoledì 18 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME E PERCHE' SCEGLIERE UN COACH  *EFFICACE-MENTE* 



Spesso mi sento chiedere: "Ma chi è un coach? Che cosa fa esattamente?  Come faccio a scegliere un buon coach?  

Il Coach può essere definito un *allenatore mentale*, è colui che ci accompagna nel viaggio interiore, nell'esplorazione delle nostre risorse cognitive, emotive e fisiche. 
Il lavoro del Coach è quello di aiutare le persone a ravvicinarsi al presente (QUI E ORA) a fare il punto della situazione e a portarle ad avere una maggiore centratura su di sé stessi e sulla reale situazione, proiettandola verso una chiarezza ottimale: il luogo di partenza del proprio percorso verso un futuro più certo ed efficace. 

 Il coach in pratica ti aiuta a definire i tuoi obiettivi, ti indica quali attività ed esercizi sono più adatti per raggiungerli ma non lavora al tuo posto; ad esempio se hai problemi di fisico, e vuoi perdere quei chili o tonificare gli addominali i pesi te li dovrai sollevare tu, tu dovrai correre e pedalare. 
Il Coaching è una disciplina relativamente nuova in Italia, ma che si è affermata negli Stati Uniti oltre 50 anni fa. E' uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il  bilancio della propria vita. E' un progetto di crescita personale mirato al cambiamento e l'analisi interiore di sé stesso. Non è una psicoterapia, né un'alternativa alle terapie psicologiche, ma può coesistere con tali approcci. 
In pratica se la nostra mente è debole, noi cederemo. Se la nostra mente è forte, saremo forti anche anche nella sconfitta. 
Il mental coach in pratica ci guida verso una crescita personale e ci insegna il metodo più efficace  per poter riconoscere e valorizzare le proprie potenzialità nascoste. 

Socrate invitava a "conoscere se stessi; Pindaro era solito salutare i suoi discepoli dicendo: "Diventa ciò che sei"; Parmenide sosteneva che tutto è possibile: "Basta trovare il coraggio di percorrere la via" ed Eraclito affermava: "L'unica cosa permanente è il cambiamento". 





L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: PNL DI 3° GENERAZIONE di Nicoletta TODESCO Corso completo 5 DVD, 1 CD Mp3 e Manuale Finalmente la PNL alla portata di tutti! PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: PNL DI 3° GENERAZIONE di Nicoletta TODESCO Corso completo 5 DVD, 1 CD Mp3 e Manuale Finalmente la PNL alla portata di tutti! PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA

RIFLESSIONE QUOTIDIANA




 CAMBIA LA TUA VITA *CORAGGIOSA-MENTE*

Il cambiamento è letteralmente l’unica costante di tutta la scienza. 
Quando diciamo "Cercare di cambiare le abitudini delle persone e il loro modo di pensare è come scrivere nella neve durante una tormenta. Ogni 20 minuti dovete ricominciare tutto da capo. Solo con una ripetizione costante riuscirete a creare il cambiamento". Donald L. Dewar

La vita cambia solo quando TU decidi di farlo. Ognuno ha il suo percorso e i tempi e i modi sono diversi per ognuno di noi, non ci sono ricette né cammini già tracciati da qualcun altro da seguire, perchè il cammino si fa camminando. C'è sempre una strada migliore... il tuo scopo è trovarla. 
La tua crescita personale si attiva attraverso il tuo processo di cambiamento. Ma per far si che avvenga  devi  essere allineato con la mente e il subconscio, solo così raggiungerai i tuoi obiettivi.
Il cambiamento infatti, parte dalle tue scelte, nel senso che solo TU decidi i cambiamenti da fare nei seguenti aspetti: Emozioni, salute, lavoro, famiglia, rapporto coppia, Soldi, amicizia, mente/spirito ecc. La vita è in continua evoluzione e  l' uomo per sua natura ha bisogno di evolvere e questo può avvenire in maniera naturale. La tua vita è TUA, nessuno la può vivere meglio di te e nessuno deve vivere preoccupandosi di quel che pensano e che dicono gli altri. Fai quello che devi fare e prosegui sempre dritto verso i tuoi obiettivi, i tuoi sogni, i tuoi desideri... non fare paragoni, né assecondare gli altri perchè ti  confondono solo le idee, puoi ascoltare qualche consiglio ma agisci sempre con la tua convinzione, il paragone e il condizionamento spesso è un inutile spreco di energie il risultato è controproducente.  
Non dimenticare di essere speciale, ricordati che hai un valore e che prima di aiutare gli altri devi necessariamente aiutare te stesso. La maggior parte delle persone non riconosce questo processo perchè è superficiale, o perchè pensa al cambiamento come pericolo costante;  ha paura di una rinascita interiore, di mettersi in gioco... non pensa invece che la vita potrebbe anche essere una bella partita!  


"E' la capacità di innovare che distingue un leader da un epigono"  Steve Jobs 
Dobbiamo sempre provare a cambiare, a rinnovarci, cercare di ringiovanirci; altrimenti diventiamo solo più duri"  Goethe


martedì 17 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA


COME VINCERE LO STRESS  *EFFICACE-MENTE*




Cos'è esattamente lo stress? Perchè siamo sempre più stressati? 
Ultimamente lo stress viene definito come la malattia del secolo, ecco perchè non bisogna sottovalutarlo....

Il concetto di stress (termine inglese che significa sforzo, tensione), è uno stato che si manifesta quando una persona è sottoposta dall'ambiente a pressioni (positive o negative) che gli richiedono un cambiamento. In pratica può essere definito come una "sindrome generale di adattamento", forzata e indesiderata che porta danni alla salute. 
Lo stress fu introdotto in medicina dal medico  Hans Selye per indicare il risultato di una situazione conflittuale tra uno stimolo esterno (fattore esterno o stressor) e la risposta di cui l'organismo risponde. Egli infatti ha definito lo stress come "la risposta specifica dell'organismo ad ogni richiesta effettuata ad esso", la reazione dunque esibita dall'organismo quando deve affrontare un'esigenza o adattarsi a una novità. 
Lo stress è composto da queste fasi:
1) Reazione d' allarme (il battito cardiaco accelera, la pressione sale); 
2) Fase di resistenza (aumento dell'attenzione e della vigilanza); 
3) Fase di recupero (ristabilizzazione, ritorno alla normalità); 
4 Fase di esaurimento totale (reazione d'allarme: è la mobilitazione di tutte quelle risposte che permettono di far fronte alla situazione).
La fase di resistenza è quella che l'organismo rimane attivato a lungo in questa situazione stressante. La fase di esaurimento è il prolungamento eccessivo di risposte dispendiose per l'organismo che porta a conseguenze dannose e che in casi estremi può portare malattie psicosomatiche o persino alla morte. 
Lo stress, quindi, è il risultato dell'incapacità di un individuo di far fronte ad un accumulo di tensioni. I primi campanelli di allarme sono gli stati d'ansia prolungati: se ti accorgi di essere vittima dell'ansia, di avere difficoltà a prendere sonno a causa delle preoccupazioni giornaliere e sei accompagnato da costanti mal di testa, con una buona probabilità sei entrato in una fase di stress intenso e quindi devi iniziare  a prevenire tale malessere prima di rimanere coinvolta in un vortice profondo di crisi esistenziale. Hai bisogno di riflettere sulle tensioni, e di rilassare la tua mente ed il tuo corpo in modo preventivo, per evitare ulteriori danni.
Iniziamo a comprendere quali sono i fattori principali che scatenano uno stato stressante e di che natura possono essere: Natura fisica: interventi chirurgici  malattie varie ecc. Psicologica: eventi traumatici es. aggressioni fisiche,disastri naturali. Avvenimenti della vita es: matrimonio, divorzio, lutto, pressioni  di lavoro, licenziamenti, povertà. Poi ci sono stati stressanti più leggeri, le "seccature quotidiane" definite DAILY HASSLES es: il traffico, la maleducazione, piccoli torti subìti, ecc. 

Ma come possiamo eliminare queste *ragnatele* che ci conducono al *ragno*? Come possiamo eliminare il malessere interiore se la società è contagiata e vuole contagiare? Inizialmente possiamo fare una cosa importantissima, dobbiamo focalizzare l'attenzione verso ciò che può migliorare la nostra crescita interiore e adottare soluzioni più idonee senza danneggiare la nostra salute e quella degli altri. Avere possibilmente un atteggiamento positivo e la capacità di concentrarci solo sulle varie soluzioni da prendere, piuttosto che sui problemi che viviamo. Dobbiamo imparare a saper gestire le emozioni verso le varie problematiche e traumi ricorrenti poichè fanno parte della vita in generale. Le nostre emozioni  ci influenzano continuamente, quindi meglio imparare a selezionarle e gestirle meglio. Noi viviamo di emozioni sempre, siamo "energia in movimento", ma la differenza la fa il modo in cui gestiamo le emozioni. 
Purtroppo nella vita tutti viviamo periodi stressanti e difficili che sembrano distruttivi  o impossibili da superare, ma non per questo dobbiamo mollare. Bisogna essere determinati, testardi, convinti, ma soprattutto amare, donare, ed essere grati a tutto ciò che ci circonda....solo allora riscopriremo la vera essenza della nostra vita e godremo finalmente quella vera gioia infinita! 



lunedì 16 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



COME ESSERE FELICI  *QUOTIDIANA-MENTE* 


     


LA FELICITA' NON E' UNA META DI ARRIVO MA UN MODO DI VIAGGIARE.......

Essere felici è un obiettivo reale e concreto, basta volerlo. La felicità è a portata di mano: si può essere, o cercare di essere felici ogni giorno, basterebbe guardare ai piccoli momenti quelli che dovrebbero farci stare bene ed invece non apprezziamo perchè pensiamo sempre di cercare chissà cosa. 
Secondo Fordyce la felicità è un'esperienza interna: si tratta di uno stato che si sente e la persona lo può riconoscere coscientemente. La felicità consapevole è uno stato mentale, ci si rende conto di essere felici  attraverso emozioni profonde. La felicità è un sentimento di benessere e contentezza. Essere felici è un viaggio ricco di sentimenti non è una destinazione ma un percorso insieme alle persone che amiamo. Vuoi vivere felice? Vuoi raggiungere veramente la felicità quotidiana? Focalizzati sulla parola CREDO in me stesso/a  e inizia a motivare le tue giornate. 
Per vivere felici e sereni devi iniziare ad entrare nel mondo *dell'essere* e non nel mondo dell' *avere* (devi ridurre l'ansia di possedere cose materiali e l'attaccamento alle cose che già possiedi); devi saper considerare  gli altri aiutandoli; devi focalizzarti sulla conoscenza del tuo mondo interiore, ma anche quello esterno (elimina dalla tua mente la parola dipendenza da cose materiali: tv, pc, smartphone ecc.) e tieniti in forma magari con una passeggiata nel parco o in riva al mare;  focalizza la tua attenzione sul presente (qui e ora) e tralascia i vecchi rancori e vecchi amori ( se sono vecchi ci sarà un motivo); guarda avanti c'è ancora molto da scoprire; impara a perdonare, è importante perchè attraverso il Perdono diventerai padrone della tua anima che ti ricongiungerà alla tua Sorgente; fai nuove amicizie, guardati intorno, non si sa mai...potrai incontrare l'amore che cercavi da tempo.
Memorizza nella tua mente questa frase: MI AMO, AMO tutto ciò che mi circonda, sono grato/a  della mia vita e ringrazio Dio per ciò che mi ha donato. Ricorda che SEI UNA BELLA PERSONA, ricca di amore, pace e valori da poter donare al mondo....
La felicità è saper vivere con sana filosofia, pensa ad Aristotele il grande filosofo era felice perchè, per lui la forma più alta di felicità era l'amare il pensiero e giocare con esso focalizzandosi sulle azioni da compiere  e non sulle cose da desiderare. 

Ma cos'è la felicità? 
"Tutti la cercano ma pochi la trovano....Tantissimi l'hanno già ma non si accorgono di averla...Tanti si accorgono di averla avuta quando ormai non l'hanno più...Moltissimi sono convinti dipenda dal denaro....Molti la confondono con la serenità o l'euforia dei momenti migliori...I materialisti credono sia il piacere...I romantici pensano sia l'amore...Gli ammalati dicono che è salute....Io dico che è la vita. Chi si è trovato sul punto di morire (e non è morto) è felice....perchè? Perchè vive!   Omar Falworth

La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa."
Friedrich Nietzsche

domenica 15 marzo 2015

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL LINGUAGGIO EMOTIVO DEI BAMBINI di Debora CONTI Il metodo 'Figli felici' per capirli e farti ascoltare

L'ANGOLO DEL PERSONAL COACHING: IL LINGUAGGIO EMOTIVO DEI BAMBINI di Debora CONTI Il metodo 'Figli felici' per capirli e farti ascoltare

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



*EMPATICA-MENTE INSIEME*: Come migliorare le relazioni attraverso l'empatia.





Il termine empatia deriva dal greco e identifica la capacità personale di "mettersi nei panni" degli altri, di calarsi nella loro realtà per comprenderne punti di vista, pensieri, sentimenti, emozioni e "pathos" (sofferenza). 
L'empatia è la capacità di comprendere appieno lo stato d'animo altrui, sia che si tratti di gioia che si tratti di dolore. E' la capacità di identificare ed esprimere le proprie emozioni riconoscendole come tali, tanto in sé quanto negli altri. Ma come si fa a riconoscere quando c'è empatia tra due persone? C' è empatia quando smettiamo di focalizzare la nostra attenzione in modo univoco (single-minded), per adottare invece un tipo di attenzione doppia (double-minded). Questo tipo di attenzione doppia riesce a mantenere stabile qualsiasi rapporto abbiamo, quest'unione porta all'interiorizzazione delle qualità dell'altro e quindi il sentire viene dall'interno e si articola all'unisono.    
Essere empatici significa condividere le emozioni di chi ti sta vicino come fa il bambino nelle braccia della madre. E' un sentimento istintivo e profondo che è presente in tutti noi, ma ciascuno è sensibile a modo suo nei confronti degli altri. Una persona empatica è in grado di riconoscere le "ragioni degli altri" e di vedere il mondo e la realtà dal loro punto di vista. Alla base di una perfetta empatia c'è sempre l'amore...il motore del mondo (il mezzo potente) che trasforma ogni cuore che crea gioia, felicità ed armonia verso sé stessi e ogni essere umano. 
Carl Rogers noto psicologo della corrente umanistica  (1902 - 1987) ritiene che l'empatia sia indispensabile per entrare nel mondo dell'altro e modulare le relazioni interpersonali, egli infatti ci suggerisce tre qualità importanti per una perfetta comunicazione, la prima è L' EMPATIA, la seconda è il CALORE e la terza è LA GENUINITA'. L'Empatia rappresenta una competenza emotiva che conferisce una potenzialità all'essere umano poichè si tratta di una competenza trasversale che facilita le relazioni sociali e rappresenta la base di una comunicazione efficace. Come tutte le competenze umane, per essere applicata nel modo migliore, richiede impegno e una sperimentazione assidua della capacità d'ascolto. 

Citazioni di Rogers:  
Nella persona vi è una forza che ha una direzione fondamentale positiva. Più l'individuo è capito e accettato profondamente, più tende a lasciar cadere le false "facciate" con cui ha affrontato la vita e più si muove in una direzione positiva, di miglioramento.
Quando una persona capisce di essere sentita profondamente, i suoi occhi si riempiono di lacrime. Io credo che, in un senso molto reale, pianga di gioia. E' come se stesse dicendo: "Grazie a Dio qualcuno mi ascolta, e mi comprende, finalmente  qualcuno sa cosa vuol dire essere me". 
La più alta espressione di EMPATIA è nell'accettare e non giudicare. Anna A. 






sabato 14 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



*STRAORDINARIA-MENTE* CHE SUPERA LA MEDICINA


La Mente Supera la Medicina: la prova scientifica che si puo' guarire da soli!

L'esistenza umana è il risultato della congiunzione del corpo, della mente e dell'anima. Il mondo esterno viene percepito dai sensi. La mente possiede la cognizione della percezione. Il termine mente viene utilizzato in un senso più ampio, che include anche il potere di discrezione o intelletto. L'anima non viene coinvolta nelle attività mentali: è solo un osservatore passivo. Tuttavia, senza quest'osservatore passivo, non è possibile alcune consapevolezza di sapere. Nella vita terrena per essere sani e godere di buona salute bisogna avere questi tre requisiti mentali in equilibrio: mente corpo anima. La rabbia, la paura e altre emozioni negative solitamente nascondono una ferita aperta che viene soffocata e se non risolta disturba la mente succhiando l'energia o manifestandosi come malattia. 
Molti medici si accontentano di conoscere minuziosamente il funzionamento del corpo non dedicando attenzione alla mente che è parte integrante del proprio benessere globale. 
La nostra mente è uno strumento straordinariamente potente, quasi sempre uno strumento sottovalutato, o nella maggiore delle ipotesi non compreso abbastanza. Uno strumento che ha permesso e permette agli esseri umani di creare, più o meno consapevolmente e da sempre, ogni cosa che desiderano. 
Tutto ciò che avviene nella nostra mente si ripercuote inevitabilmente su ogni cellula del nostro corpo, e viceversa. Ogni pensiero che emanate è una vibrazione imperitura che oscilla all'unisono con ogni particella dell'universo, e se i vostri pensieri sono nobili, puri e vigorosi, faranno vibrare ogni mente che sia in armonia con loro. Pensieri negativi creano cellule negative, pensieri positivi, cellule positive. E' la mente che fa pensieri, convinzioni e parole diverse che scolpiscono e modificano non solo il nostro cervello ma anche il nostro corpo. Quindi meglio soffermarsi su ciò che ci fa star bene, che ci dona SALUTE,  in pratica soffermarsi sulle soluzioni da intraprendere, e non sulle cose materiali che si desiderano acquistare. 
Devi imparare a conquistare te stesso giorno dopo giorno, ad entusiasmarti per ogni piccolo traguardo raggiunto,  per ogni tappa vinta, per ogni miglioramento che hai fatto. Più allenerai la mente a pensare positivamente, più migliorerai il tuo equilibrio personale e acquisterai inevitabilmente un benessere psico-fisico globale allungando quindi il tuo percorso vitale.

E come scrive W.W. Atkinson: "Come un sasso lanciato in acqua, il Pensiero produce increspature e onde che si propagano lungo il grande Oceano del Pensiero. C'è una differenza, comunque: le onde sull'acqua si muovono su un solo livello in tutte le direzioni, mentre le onde del Pensiero muovono in tutte le direzioni da un centro comune, proprio come i raggi che irradiano dal Sole".